Help

jakob-lorber.cc

Capitolo 1 La Terra

Il centro di gravità e il centro della massa della Terra Graz, 28 dicembre 1846

Scrivente: Ans. H. (secondo il dettato del Signore a Jakob Lorber)

1. Se voi esaminate con spirito e con un occhio indagatore un corpo, comunque esso sia costituito, non tarderete ad accorgervi con tutta facilità che gli elementi che contribuiscono a caratterizzare il corpo stesso sono tre: in primo luogo il suo aspetto esteriore, vale a dire la sua forma con tutte gli attributi naturali, i quali sarebbero la mole, la superficie in tutta la sua estensione e la colorazione di tutte le superfici; in secondo luogo voi osserverete che il corpo ha necessariamente un certo volume, che ha un qualche diametro misurabile secondo la lunghezza, la larghezza e lo spessore, e inoltre che, a seconda del come esso è costituito, rivela anche l’esistenza di un peso o di una tendenza a gravitare verso una qualche direzione.

2. Se voi, per esempio, osservate una pietra o anche una qualche altra massa, non importa se regolare od irregolare, non vi potrà sfuggire che il suo centro di gravità non si manifesta ugualmente in tutte le sue parti; questo fatto voi potete constatarlo nel modo più facile prendendo un pezzo di legno di forma irregolare e posandolo sull’acqua, ed esso s’immergerà maggiormente laddove si trova il suo centro di gravità. Questo sarebbe dunque il secondo punto facilmente constatabile da chiunque in qualsiasi oggetto.

3. La terza caratteristica principale in un corpo è il suo vero centro, il quale però non va mai scambiato con il centro di gravità di un corpo; e così ciascun corpo ha due centri: quello di gravità e quello della sua massa. Potete esaminare con cura qualsiasi corpo, qualunque possa esserne la forma, il volume e la qualità della materia che lo compone, e non troverete mai che il centro di gravità e quello della massa vengano a cadere perfettamente nel medesimo punto; nemmeno in una sfera di metallo matematicamente perfetta e fusa secondo tutte le regole dell’arte, e ciò per la ragione che assolutamente nessun corpo è composto di parti tanto perfettamente uguali da far sì che il centro di gravità e il vero punto centrale della massa possano coincidere in un unico punto.

Capitolo 1 Visualizzazione mobile Contatti